Riqualificazione professionale

Nell’ambito della Riqualificazione professionale sono previste iniziative rivolte a classi con un massimo di 30 allievi e finalizzate all’acquisizione di competenze di base e trasversali o specialistiche aggiuntive rispetto a quelle possedute all’atto dell’assunzione; inoltre è possibile prevedere attività di bilancio di competenze così come definite dagli interventi di Politica Attiva del Lavoro finanziati da Forma.Temp.

Come previsto nella Procedura in mancanza di occasioni di lavoro (art. 25 CCNL), entro 90 giorni di calendario dalla data certa di attivazione della procedura, le Commissioni Sindacali Territoriali (CST) devono incontrarsi con l’ApL per sottoscrivere un Accordo che riguardi anche la definizione del piano formativo di Riqualificazione.

Forma.Temp valuta la congruenza del percorso formativo con l’Accordo Sindacale. Quest’ultimo deve contenere tutte le informazioni utili relative all’iniziativa formativa e, in ogni caso, almeno la durata del percorso formativo, la figura professionale in uscita e le tematiche previste anche sulla base dei risultati del percorso di bilancio di competenze. Infatti, allo scopo di rafforzare la procedura ex art. 25 CCNL per il settore delle Agenzie di Somministrazione di lavoro, è fatto obbligo alle ApL di realizzare, nel periodo di disponibilità intercorrente tra la comunicazione a Forma.Temp di avvio della procedura ex art. 25 CCNL e l’avvio della procedura stessa, un intervento di Bilancio delle Competenze a favore di ciascun lavoratore coinvolto.

Il Fondo, al termine del corso di Riqualificazione professionale, dichiara l’avvenuta formazione effettuata in conformità con quanto previsto dall’Accordo Sindacale dopo aver verificato il registro delle attività didattiche.

Qualora il progetto tratti tematiche relative all’informatica o alla lingua straniera, l’ApL, in fase di presentazione, deve assicurare modalità e supporti didattici in linea con quanto previsto per le medesime tematiche nell’ambito della formazione di Base TD.

La durata dei percorsi di Riqualificazione non può essere inferiore a 40 ore.

Nell’ambito della Riqualificazione professionale è possibile prevedere percorsi di formazione individuale finalizzati a sviluppare le competenze del singolo lavoratore attraverso percorsi formativi ad hoc che tengano conto anche degli esiti del bilancio di competenze.

Questo tipo di percorsi può prevedere anche un secondo partecipante.

La formazione individuale si può realizzare, oltre che nella modalità one to one anche nella modalità a voucher, quando il corsista si inserisce in un percorso a mercato all’interno di corsi esterni alla formazione finanziata da Forma.Temp. Nel caso di percorsi a voucher, viene finanziata la quota di partecipazione dell’allievo al corso a mercato.