Cosa è Forma.Temp

Il Fondo è stato costituito nel 2000 in applicazione della Legge n. 196/1997 (c.d. Legge Treu) che introdusse nel nostro ordinamento la fornitura di lavoro temporaneo.
Forma.Temp svolge la sua attività sotto la vigilanza ed il controllo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e trova la sua fonte normativa attuale nell’art. 12 del D.Lgs. 276/2003 e s.m.i.

Forma.Temp è finanziato con il contributo, a carico delle Agenzie per il Lavoro, pari al 4% delle retribuzioni lorde corrisposte ai lavoratori somministrati.

La creazione di Forma.Temp, quale strumento della gestione bilaterale della formazione e del sostegno al reddito, ha permesso di rendere disponibili le risorse finanziarie destinate a qualificare ulteriormente il lavoro in somministrazione nel sistema delle politiche del lavoro.

Le finalità e le attività del Fondo

Forma.Temp è l’unico Fondo per le Politiche Attive e Passive per i candidati a missione di lavoro e per i lavoratori a tempo determinato e a tempo indeterminato in somministrazione.

Le Politiche Attive del Lavoro del Fondo prevedono:

  • il finanziamento della formazione per l’acquisizione di nuove conoscenze e competenze, l’aggiornamento, la qualificazione e la riqualificazione professionale;
  • il finanziamento di percorsi di Orientamento, Bilancio delle Competenze e Accompagnamento al lavoro (iniziative di Politica Attiva del Lavoro finanziate con risorse della somministrazione a tempo determinato e indeterminato – PAL TD e TI).

La formazione finanziata dal Fondo è realizzata per la quasi totalità su iniziativa dell’ApL e mira a dare risposte ai fabbisogni formativi del settore.

Tutti i corsi di formazione finanziati da Forma.Temp sono a titolo gratuito e non prevedono costi di alcun genere a carico dei partecipanti. È fatto divieto ai soggetti autorizzati o accreditati di esigere, o comunque di percepire, direttamente o indirettamente, compensi dai lavoratori.

Le Politiche Passive del Lavoro del Fondo prevedono:

  •  l’erogazione di prestazioni di sostegno al reddito per:
    -avoratori a tempo determinato e indeterminato in somministrazione in sospensione o riduzione dell’attività lavorativa;
    -lavoratori a tempo determinato in somministrazione in status di disoccupazione.    
    Tali prestazioni sono erogate attraverso il fondo di solidarietà bilaterale di settore.
  • l’erogazione di integrazione al reddito per i lavoratori a tempo indeterminato in somministrazione fuori missione per mancanza di occasioni di lavoro (art. 25 CCNL di settore).
Il Fondo

L'Assemblea dei Soci

II componenti l’Assemblea durano in carica 3 anni e si intendono confermati di triennio in triennio qualora dalle rispettive Organizzazioni non siano state fatte nomine diverse almeno un mese prima della scadenza. È però consentito alle stesse Organizzazioni di provvedere, con comunicazione scritta, alla sostituzione dei propri membri anche prima della scadenza del triennio quando cessi il rapporto di fiducia. Il nuovo rappresentante avrà per la durata della carica la stessa anzianità di quello sostituito.

All’Assemblea spetta di:

  • eleggere il Presidente ed il Vice Presidente;
  • eleggere il Consiglio di Amministrazione;
  • deliberare le iniziative per l’attuazione degli scopi previsti dall’art. 2 dello Statuto di Forma.Temp;
  • deliberare in ordine all’eventuale compenso per gli amministratori ed i sindaci;
  • deliberare la cessazione dallo stato di associato effettivo;
  • deliberare la cessazione dello stato di associato beneficiario a seguito di revoca dell’autorizzazione ministeriale;
  • approvare gli eventuali successivi regolamenti su proposta del Consiglio di Amministrazione, sentite le Parti firmatarie e previa autorizzazione ministeriale;
  • provvedere all'approvazione dei bilanci consuntivi e preventivi redatti dal Consiglio di Amministrazione.

L’Assemblea si riunisce di norma almeno due volte l’anno, e straordinariamente ogni qualvolta sia richiesto da almeno due terzi dei membri dell'Assemblea o dal Presidente o dal Vice Presidente o dal Collegio dei Sindaci.
Le riunioni sono presiedute dal Presidente di Forma.Temp o in sua assenza dal Vice Presidente.
Per la validità delle adunanze dell’Assemblea e le relative deliberazioni è necessaria la presenza di almeno i tre quarti dei suoi componenti. Le delibere sono valide solo se ricevono il voto favorevole di almeno i tre quarti dei presenti.

Il Fondo

La Presidenza

L’attuale Presidenza è costituita da:

  • Francesco Verbaro, Presidente, ASSOLAVORO
  • Beniamino Lapadula, Vice Presidente, CGIL

Spetta al Presidente di:

  • rappresentare il Fondo di fronte a terzi e stare in giudizio;
  • promuovere le convocazioni ordinarie e straordinarie dell’Assemblea e del Consiglio di Amministrazione;
  • presiedere le riunioni del Consiglio di Amministrazione;
  • sovrintendere all’applicazione dello Statuto;
  • dare esecuzione alle deliberazioni degli organi statutari;
  • svolgere gli altri compiti ad esso demandati dallo Statuto o che gli siano affidati dall’Assemblea o dal Consiglio di Amministrazione.

Il Vice Presidente coadiuva il Presidente nell’espletamento delle sue funzioni e lo sostituisce in caso di assenza.

Il Fondo

Il Consiglio di Amministrazione

Il CdA:

  • Francesco Verbaro, Presidente, ASSOLAVORO
  • Beniamino Lapadula, Vice Presidente, CGIL
  • Antonio Bonardo, ASSOLAVORO
  • Ivan Guizzardi, FELSA-CISL
  • Simone Marinelli, NIDIL-CGIL
  • Marco Massera, UIL
  • Giancarlo Mattone, UILTem.p@
  • Rosario Salimbene, ASSOLAVORO
  • Francesco Salvaggio, ASSOSOMM
  • Giancarlo Silvestri, ASSOLAVORO
  • Claudio Soldà, ASSOLAVORO
  • Daniel Zanda, FELSA-CISL

Il Consiglio di Amministrazione si riunisce almeno una volta al mese per discutere e deliberare su tutti gli aspetti legati al funzionamento del Fondo. Oltre alle riunioni mensili, il Consiglio può convocare, quando lo ritiene necessario, delle riunioni tematiche su aspetti specifici inerenti l’attività di Forma.Temp.

Il Fondo

Il Collegio dei Sindaci

Il Collegio dei Sindaci è costituito da:

  • Enza Amato, Presidente
  • Laura Carinci
  • Michele Zuin

La durata del mandato è pari a tre esercizi e comunque fino all’approvazione del bilancio del terzo esercizio di carica e non oltre i termini statutari previsti per l’approvazione del bilancio. I Sindaci possono essere riconfermati.
Il Collegio Sindacale si riunisce ordinariamente una volta a trimestre ed ogni qualvolta il Presidente del Collegio lo ritenga opportuno, ovvero quando uno dei Sindaci ne faccia richiesta.

Il Fondo

Il Direttore

L’attuale Direttore è:

Antonino Costantino

  • svolge tutti i compiti e le missioni specificatamente a lui assegnati dal Consiglio di Amministrazione;
  • per l’espletamento dei propri compiti istituzionali potrà avvalersi di una struttura composta da lavoratori dipendenti, nonché del supporto di collaborazioni esterne. La struttura è composta da un numero variabile di componenti, in ragione delle esigenze operative del Fondo e nei limiti della dotazione organica definita annualmente dal Consiglio di Amministrazione;
  • ha la responsabilità operativa di tutta la struttura del Fondo e risponde al Consiglio di Amministrazione e, per esso, al Presidente e al Vice Presidente;
  • predispone il bilancio preventivo e consuntivo del Fondo da sottoporre al Consiglio di Amministrazione;
  • presenta mensilmente al Consiglio di Amministrazione un rapporto tecnico-economico che evidenzi le attività svolte.
Il Fondo

Le Parti Sociali

Associazioni Agenzie per il lavoro


ASSOLAVORO – Associazione nazionale delle Agenzie per il Lavoro
Costituita il 18 ottobre 2006 dalla fusione delle 3 rappresentanze preesistenti: Ailt, Apla e Confinterim. L’Associazione riunisce 62 ApL che, con oltre 2.500 filiali in tutta Italia, costituiscono circa il 90% del fatturato complessivo legato alla somministrazione di lavoro.
Assolavoro è nata dalla necessità di garantire alle Agenzie per il Lavoro degli standard più elevati di tutela e rappresentanza nonché un’offerta integrata di assistenza e informazione.

 

ASSOSOMM – Associazione Italiana delle Agenzie per il Lavoro
Assosomm è l’Associazione italiana delle Agenzie per il Lavoro costituita con l’obiettivo di raccogliere, tutelare e valorizzare gli interessi di tutti gli associati e sostenere e potenziare l’intero settore attraverso le migliori iniziative che possano incidere nello sviluppo e nell’evoluzione dell’attività della somministrazione.
Lo scopo di Assosomm è di tradurre la pluralità delle richieste degli associati in istanze istituzionali e sociali e di fornire la massima assistenza in termini operativi, giuridici e contrattuali.

Organizzazioni Sindacali dei lavoratori in somministrazione

 

FeLSA-CISL
Dal 15 ottobre 2009 ha iniziato ad operare ufficialmente la FeLSA-Cisl (Federazione Lavoratori Somministrati Autonomi ed Atipici), nata dalla decisione della CISL di accorpare l’ALAI e il CLACS.
FeLSA dà voce al mondo dei lavori non standard: somministrati, collaborazioni coordinate, partite IVA e il lavoro autonomo, quest’ultimo espresso nelle numerose associazioni professionali e sindacati di settore.



Nidil CGIL (Nuove identità di lavoro)

È una struttura sindacale nata per dare voce e rappresentanza ai lavoratori atipici e a chi lavora senza tutela e senza una rete di protezione sociale.

 

 
UILTem.p@
Categoria Nazionale dei Lavoratori Temporanei Autonomi Atipici e Partite IVA (ex Uil Cpo) è il sindacato che organizza, rappresenta e tutela le lavoratrici e i lavoratori in somministrazione, lavoratori parasubordinati, collaboratori a progetto, lavoratori con partita IVA, titolari di forme di autoimpiego e appartenenti a settori diversi o contrattualmente non ancora disciplinati.

Confederazioni Sindacali

 


CGIL (Confederazione Generale Italiana del Lavoro)

È un’associazione di rappresentanza dei lavoratori e del lavoro. Nata nel 1906, è la più antica Organizzazione Sindacale italiana ed è anche la maggiormente rappresentativa con i suoi circa 6 milioni di iscritti tra lavoratori, pensionati e giovani che entrano nel mondo del lavoro.

 


CISL (Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori)

È una Confederazione Sindacale italiana nata il 15 settembre 1948 col nome di Libera CGIL.
È oggi la seconda Confederazione generale del lavoro. È presente in tutti i settori del mondo lavorativo, pur mantenendo una forte presenza nel settore pubblico. È articolata in 19 Federazioni di Categoria.


UIL (Unione Italiana del Lavoro)

È una confederazione sindacale italiana nata il 5 marzo 1950 dalle divisione interne alla CGIL unitaria.
È presente sull’intero territorio nazionale e la sua attività è rivolta a diverse categorie: industria, agricoltura, servizi, lavoratori atipici, pensionati, trasporti, Pubblica Amministrazione.

Il Fondo

La struttura

Il Fondo