Formazione Continua

Le iniziative di formazione Continua sono finalizzate al soddisfacimento delle esigenze di formazione dei lavoratori assunti in somministrazione a tempo determinato e fa riferimento a modelli che permettano la realizzazione di obiettivi quali l’anticipazione dei bisogni, la riqualificazione, l’aggiornamento e l’adattamento professionale.

Il fine è quello di evitare l’invecchiamento delle competenze dei lavoratori e prevenire nello stesso tempo le conseguenze negative degli effetti che ciò potrebbe determinare nel mercato del lavoro del settore, in particolare adeguando la formazione alle diverse esigenze richieste dai settori e dalle imprese in fase di ristrutturazione organizzativa, economica e tecnologica.

La formazione Continua ha lo scopo di far acquisire ai lavoratori nuove competenze tecniche e trasversali, con l'obiettivo di aumentare o diversificare quelle esistenti.

I destinatari della formazione Continua sono:

  • lavoratori in missione a tempo determinato o indeterminato in somministrazione che abbiano maturato almeno 2 mesi di lavoro negli ultimi 12 mesi;
  • lavoratori in missione a tempo determinato o indeterminato in somministrazione al di fuori dell’orario di lavoro nei limiti previsti dal CCNL per il settore delle Agenzie di somministrazione di lavoro;
  • lavoratori in attesa di missione che abbiano avuto un contratto a tempo determinato o indeterminato in somministrazione di almeno 30 giorni negli ultimi 12 mesi e che siano disoccupati da almeno 45 giorni;
  • lavoratori in attesa di missione che abbiano avuto un contratto a tempo determinato o indeterminato in somministrazione di almeno 5 mesi (110 giorni) e che siano disoccupati da almeno 45 giorni;
  • lavoratori che, a seguito di infortunio durante la missione a tempo determinato o indeterminato in somministrazione, presentino riduzioni di capacità lavorativa per le quali occorre una formazione riqualificante al fine di un reinserimento lavorativo;
  • lavoratrici madri che, alla conclusione del periodo di astensione obbligatoria o facoltativa, non abbiano una missione attiva per il rafforzamento della occupabilità a condizione che abbiano maturato almeno 30 giorni di lavoro, a tempo determinato o indeterminato in somministrazione, negli ultimi 12 mesi antecedenti al periodo di astensione. A tal fine non si tiene conto del periodo di gravidanza.

Per i lavoratori somministrati con contratto in corso, sono finanziabili iniziative formative sia all’interno che fuori dall’orario di lavoro, purché il cumulo tra orario normale di lavoro e formazione non superi i limiti indicati dal CCNL.

Il Fondo, all’interno dei percorsi di formazione Continua, finanzia quelle iniziative che consentano, a titolo esemplificativo e non esaustivo:

  • l’ottenimento di crediti formativi specifici;
  • la certificazione delle competenze;
  • la manutenzione e/o aggiornamento di certificazioni già acquisite;
  • l’utilizzo di sistemi di progettazione formativa strutturati in Unità di Competenze.

Nella formazione Continua possono essere finanziate 2 tipologie di percorsi:

  • attività di formazione di gruppo indirizzate ad allievi in possesso dei requisiti per la formazione Continua, con competenze in ingresso omogenee tra di loro. La durata minima di un percorso di formazione Continua di gruppo è di 8 ore, mentre la durata massima non deve superare le 120 ore. Il numero massimo di allievi in un’aula di formazione Continua è pari a 20 partecipanti.
  • attività di formazione individuale finalizzate all’acquisizione di competenze specifiche e personalizzate e/o bilancio di competenze. La durata minima di un percorso di formazione Continua finanziata nella modalità individuale è di 4 ore.

La formazione individuale si può realizzare nella modalità one to one nel caso di attività formative svolte in forma individuale, progettate ad hoc per l’allievo, realizzate direttamente dall’ApL o da enti di formazione accreditati a Forma.Temp; o nella modalità tipica del voucher, ovvero quando il corsista si inserisce in un percorso a mercato all’interno di corsi esterni alla formazione finanziata da Forma.Temp. Nel caso di percorsi a voucher, viene finanziata la quota di partecipazione dell’allievo al corso a mercato.

È possibile realizzare la formazione Continua in aule costituite da dipendenti dell’ApL e dell’utilizzatore. In questo caso, l’ApL, deve farne specifica menzione nel progetto indicando il numero complessivo dei partecipanti.
Il numero massimo complessivo di partecipanti (allievi ApL + allievi utilizzatore) non può essere superiore a 20 unità.